U.C.I.​     STORE
U.C.I.​     STORE
telephone
black
+39 0522 859721
info@klefisgroupsrl.com
U.C.I.    USATO CUCINE INDUSTRIALI

facebook

U.C.I. è un marchio di :

Klefis Group S.R.L.

Via Borsellino 14 42019

Scandiano (RE)

 

PRIVACY POLICY

cucina

Come riconoscere un buon elettrodomestico usato (Prima Parte)

2021-02-19 18:50

Federico Quaglia

Acquistare Usato Sicuro, elettrodomestici professionali usati, cucina usata, cucina usate, cucine professionali usate, attrezzatura ristorazione usata, attrezzature ristorazione usate, cucina industriale usata, cucina professionale usata, cucine ristoranti usate fallimenti, stock fallimenti attrezzature ristorazione, elettrodomestici usati garantiti,

Come riconoscere un buon elettrodomestico usato (Prima Parte)

Spesso quando decidiamo di acquistare un elettrodomestico industriale usato, ci chiediamo come riconoscere se questo attrezzo sia ancora in grado di lavorare...

snapshot1-1613753303.png

Spesso quando decidiamo di acquistare un elettrodomestico industriale usato, ci chiediamo come riconoscere se questo attrezzo sia ancora in grado di lavorare correttamente e soprattutto se non ci siano difetti nascosti che poi usciranno dopo averlo acquistato. La domanda ( immediatamente successiva ) sarà poi basata sulla fiducia da accordare al venditore, se affidabile o ci venderà un elettrodomestico non funzionante o parzialmente funzionante.

 

Noi di Usato Cucine Industriali abbiamo fatto una lista di caratteristiche sia dell'oggetto, sia del venditore che sarà necessario prendere in considerazione prima di procedere all'acquisto.

 

Le aziende che vendono usato sono proliferate, soprattutto durante gli anni di crisi, comportando uno sviluppo del settore dell'elettrodomestico usato di particolari condizioni di qualità durante l'acquisto.

 

Si può infatti individuare una linea di confine prima della crisi del 2008 e dopo, in cui l'elettrodomestico e le attrezzature industriali usate in generale hanno avuto uno sviluppo di mercato ed un interesse sia da parte degli acquirenti che da parte dei venditori professionali.

 

Prima di tale data il mercato dell'usato era marginale ed i rivenditori non avevano un grande interesse nel fornire agli acquirenti questa possibilità, ma lo sviluppo della crisi unito alla sempre cresente pressione delle grendi distribuzioni hanno portato le piccole realtà ad offrire la possibilità di acquistare elettrodomestici usati a prezzi da usato ma di qualità sempre maggiore.

 

Si moltiplicano ogni anno le attività di ritiro degli usati che invece di essere smaltiti verranno poi ripristinati e riproposti al pubblico. Per valutare un attrezzo bisogna prima valutare chi lo vende, infatti più importante dello stato di qualità dell'oggetto è capire chi lo vende che servizi accessori e di assistenza potrà fornirvi.

 

Ecco la lista di domande da porre ad un venditore di attrezzature usate :

 

1)  La prima domanda da fare ad un rivenditore di usato sarà sulla garanzia:

 

Che garanzia mi offri sull'oggetto?

 

  • Le attività più affidabili non avranno paura di offrire una forma di garanzia legata all'usato in vendita, questa è la prima caratteristica fondamentale per decidere a quale professionista affidarsi per l'acquisto.

 

  • Sicuramente un oggetto usato non potrà avere una garanzia pari al nuovo, ma più è ampia la garanzia offerta e più il venditore risulterà sicuro di ciò che vende.

 

2) Il secondo punto sono due domande che dovrànno riguardare le manutenzioni ordinarie e gl'interventi eseguiti per il ripristino :

 

L'oggetto ha avuto manutenzioni ordinarie regolari?

In cosa avete dovuto ripristinarlo?

 

  • In questo caso si dovrà verificare in primis se l'oggetto è stato ripristinato ( ed a che livello ) nelle parti soggette ad usura, quali parti sono state ripristinate in generale e se gli interventi hanno riportato l'oggetto al funzionamento originale di fabbrica.

 

  • In secondo luogo se l'oggetto ha fatto le manutenzioni ordinarie e se esiste un libretto che indichi la regolarità di tali manutenzioni per escludere danni occulti.

 

3) La terza richiesta dovrà porre il focus sulle manutenzioni future :

 

Gestirete voi le manutenzioni ordinarie e stroirdinarie sull'oggetto?

Per quanto tempo potete garantire la disponibilità dei ricambi?

 

  • Questo è un punto molto importante, perchè il rischio di acquistare un'attrezzatura obsoleta di cui non si producono più ricambi è alto ed in questo caso una volta riscontrato un problema o una rottura l'oggetto sarà da buttare perchè irriparabile.

 

  • E' bene ricordare che i produttori sono obbligati a produrre pezzi di ricambio per almeno dieci anni, questo termine parte dalla data di dismissione della produzione dell'elettrodomestico.

 

4) Quarto ed ultimo punto saranno quesiti riguardanti lo svolgimento dell'assistenza:

 

Come posso contattarvi per ricevere assistenza?

Quali sono i giorni e gli orari d'intervento?

Che servizio assistenza offrite durante i giorni festivi?

 

  • Un venditore ha diverse opzioni per dare assistenza, a volte offre direttamente il servizio a volte lo appalta. Generalmente chi appalta lo fa per dare un servizio migliore e più veloce di quanto potrebbe offrire egli stesso, affidandosi ad un professionista.

 

  • Un'azienda solida sarà in grado di offrire assistenza anche durente i giorni festivi, quando l'utente ha più bisogno delle proprie attrezzature per lavorare.

 

Vista la lunghezza dell'articolo abbiamo deciso di dividerlo in due parti, la seconda parte uscira giovedì 25.

 

Vai alla seconda parte dell'articolo.

 

 

Come creare un sito web con Flazio